x
    • 100% soddisfatti o rimborsati (servizio di reso entro 28 giorni)

    • Effettua il reso in negozio o tramite corriere

    • PER GLI ORDINI DI IMPORTO SUPERIORE A 85€ LA SPEDIZIONE STANDARD È SEMPRE GRATUITA!
    X

    Scegli il Paese

    Per una corretta elaborazione dell'ordine è importante selezionare il Paese di spedizione prima di iniziare lo shopping.
    To be able to correctly process your order, its important that you choose the country you want your order to be shipped to before starting your shopping.

    // PER GLI ORDINI DI IMPORTO SUPERIORE A 85€ LA SPEDIZIONE STANDARD È SEMPRE GRATUITA! //
    Pagina principale
    Marca Nike x Modello Dunk x
    Min. €
    Max. €

    Nike Dunk: da comode scarpe da basket a sneakers streetstyle


    Disegnate nel 1985 da Nike per dodici squadre del campionato di pallacanestro NCAA, furono inizialmente concepite come scarpe esclusivamente da basket; i loro punti di forza e la scarpa in sé erano infatti esplicitamente modellati sulla pallacanestro. Inizialmente furono lanciate sul mercato come College Color High e, solo successivamente, il loro nome fu cambiato in Nike Dunk. In quanto scarpe da basket, dovevano garantire una migliore forza di rimbalzo, una stabilità senza precedenti, nonché il massimo comfort durante l‘uso prolungato. I giocatori ne furono entusiasti: questo nuovo modello Nike migliorava davvero le loro prestazioni. Già dopo il loro lancio, le Nike Dunk possedevano le caratteristiche giuste per diventare delle scarpe top, verrebbe da dire le scarpe da basket per antonomasia...


    Per saperne di più
    Un omaggio alla pallacanestro dei college, con colori abbinati alle università

    Già dopo le prime partite del campionato di basket NCAA si diffuse un grande entusiasmo per le Nike Dunk. Grazie anche all'imbottitura e al sistema di supporto laterale, queste scarpe da basket divennero rapidamente famose per la tenuta perfetta che offrivano. Inoltre, le Nike Dunk sfruttavano la naturale trazione della scarpa per ottenere un movimento di rotazione ottimale. Oltre a questi vantaggi puramente funzionali, il design progettato da Peter Moore comunicava una vera sensazione di potenza. Per la loro silhouette, i modelli Dunk ricordavano leggermente le Air Force I; inoltre, offrivano delle combinazioni di colori molto innovative per quel tempo. La gamma dei colori della prima serie si basava sui colori delle Università di Arizona, Iowa, Kentucky, Michigan, St. Johns, Syracuse e UNLV. Quindi, all’inizio, Peter Moore creò un totale di sette diverse combinazioni di colori e dotò le Dunk di stringhe di colori diversi.

    Il modello di Terminator diventa subito un oggetto di culto in tutto il mondo

    Anche se le Dunk continuavano ad esser pubblicizzate come scarpe da basket, avevano già da tempo attirato l'attenzione del pubblico anche al di fuori del campo da gioco. Ma fu solo più tardi - quando, nell’ambito della campagna "Be true to your school", i modelli Nike Dunk furono presentati al pubblico in dodici colori diversi corrispondenti ai college di dodici squadre NCAA - che si scatenò quasi un’isteria di massa negli Stati Uniti e, poco dopo, anche nelle maggiori città europee. In particolare, l‘originale modello per l’università di Georgetown fu subito sulla bocca di tutti. Il design di quest‘ultimo si differenziava dagli altri solo nelle sfumature, ma già solo il suo nome rese rapidamente questo modello di Nike Dunk un oggetto di culto. Tutto volevano il cosiddetto “modello Terminator” con la scritta "Hoyas". In generale, le Nike Dunk presentate erano tutte scarpe ibride. Rispecchiavano le leggendarie Air Jordan nella suola e nel design laterale-superiore; inoltre, erano stati inseriti o integrati molti elementi tipici del design delle Air Force I.

    Nike Dunk High Idenrod: modello speciale per il gruppo Wu-Tang

    Nel corso del tempo, Nike ha stretto numerose collaborazioni, creando sempre nuove versioni delle Nike Dunk. Non ha mai nascosto la propria passione per il basket, ma ha introdotto sul mercato varianti che hanno rivoluzionato anche altri settori. In particolare, alcuni modelli di Nike Dunk sono diventati estremamente popolari nell‘ambiente hip hop. Fra le più ambite in questo settore possiamo citare soprattutto le originali Nike Dunk High Idenrod. In realtà, il produttore di articoli sportivi americano originariamente aveva concepito il modello Idenrod per il cestista dell’Iowa Hawkeyes, ma, in seguito alla collaborazione con il Clan Wu-Tang, Nike decise di rendere disponibile il modello Nike Dunk High Idenrod esclusivamente per i membri, i familiari e gli amici di questo famoso gruppo hip hop. In edizione limitata: in totale sarebbero dovute uscire fra le 36 e le72 paia di Nike Dunk High Idenrod. Uno di questi modelli speciali venne in seguito venduto su eBay a 13.400 €.

    Nel 1998 le Nike Dunk sorprendono con colorazioni innovative

    Nike Dunk High o Nike Dunk Low: con il passare degli anni nessuna versione di questa serie Nike è mai uscita completamente dalla scena. E ciò nonostante Nike ed altri produttori di scarpe sportive abbiano introdotto sul mercato molti modelli innovativi. Basket, hip hop e pattinaggio: le Dunks sono considerate oggetti di culto in tantissimi ambiti diversi. Ma le Nike Dunk si sono affermate definitivamente come icona giovanile solo nel 1998, quando Nike ne ha lanciato una nuova versione. Il design era quasi identico a quello classico, compresi certi particolari, ma stavolta i colori non erano più limitati a quelli di un determinato college: divennero infatti disponibili numerose nuove combinazioni di colori. Per di più, queste nuove versioni erano dotate di un plantare rinforzato e di una linguetta di nylon.

    Per i modelli ad edizione limitata il prezzo partiva da 1.500 €

    L'introduzione della serie Dunk SB, nel 2002, scatenò una vera e propria frenesia, soprattutto nell‘ambiente dello skateboard. Nike ha prodotto questo speciale modello Nike Dunk Low con il nome di "What The Dunks" per rispondere in modo adeguato alla domanda crescente. A questa variante Nike è praticamente impossibile applicare degli sconti. Se, per esempio, vuoi provare a partecipare ad un’asta su eBay per aggiudicarti uno di questi modelli, considera che - in linea di massima - i prezzi partono da 1.500 euro. Che le Dunk abbiamo un valore altissimo - indipendentemente dal fatto che si tratti della variante Nike Dunk Low o High - lo si capisce anche dal fatto che tantissime star che le utilizzano come fonte di ispirazione. Nel 2004 Pharrell Williams ha preso le Nike Dunk Low a modello per una collezione di scarpe disegnata da lui. Il surfista Chris Lundy ha presentato una versione speciale dei modelli Nike Dunk Low con un gambale bassissimo. E l'artista dei graffiti Futura ha addirittura utilizzato le Dunk come tela.

    Ispirazione pura nel nostro shop online

    Quando Jeff Staple introdusse sul mercato un’edizione rigorosamente limitata si scatenò un entusiasmo che, probabilmente, è da considerarsi finora unico per delle scarpe. I fan si misero in fila davanti agli Store Nike già tre giorni prima della data di lancio effettiva. Quando finalmente le scarpe uscirono sul mercato, si scatenò il caos, quasi da stato di emergenza. Ai venditori venivano rubate le scarpe, ci furono scontri e gli acquirenti dovettero addirittura essere scortati fuori dai negozi dalle forze di sicurezza. Secondo le informazioni fornite dalla polizia, all‘uscita di queste scarpe gli skater presenti usarono mazze da baseball e perfino machete. Anche se questo aneddoto è vero non ti devi preoccupare, sul nostro shop online non accadrà niente di tutto ciò: da noi puoi scegliere e ordinare le Dunk dei tuoi sogni senza nessun pericolo. Abbiamo raccolto per te una collezione molto speciale che include design particolari, mix di colori stravaganti e caratteristiche specifiche per certe categorie. Lasciati ispirare dalla nostra offerta di Dunk. Nike Dunk Low o Nike Dunk High, le Nike Dunk sono sempre un must-have per personalizzare il tuo stile.

    Leggi meno